Docenti

Nella formazione periodica OAut si distinguono tre profili di docenti:

  • i/le responsabili della formazione periodica
  • i relatori e le relatrici specializzati/e
  • i formatori e le formatrici di pratica professionale

I responsabili della formazione periodica

sviluppano il concetto di formazione periodica per il totale dei corsi offerti. Essi pianificano e dirigono l’attività dei docenti e dei corsi. I/le responsabili della formazione periodica devono comprovare le loro capacità pedagogiche e didattiche con un certificato di formazione degli adulti (p. es. FSEA 1) o con una formazione analoga. Ogni centro di formazione periodica deve avere almeno una persona responsabile della formazione periodica. Questa sarà quindi l’interlocutrice responsabile dell’asa nell’ambito dei corsi di formazione periodica OAut.


I relatori e le relatrici specializzati/e

impartiscono singole lezioni di unità didattiche. Attestano le loro conoscenze pedagogiche e didattiche con i titoli di studio conseguiti e comprovando l’attività professionale pratica e l’insegnamento.
Chi vuole ottenere un` autorizzazione deve avere compuito 25 anni.


I formatori e le formatrici di pratica professionale

impartiscono soprattutto unità didattiche con contenuti manuali. Comprovano le loro capacità pedagogiche e didattiche tramite i loro titoli di studio e le esperienze nell’attività professionale pratica, come anche nell’insegnamento. Se nella loro funzione è necessaria un’autorizzazione particolare (p. es. l’abilitazione a maestro conducente), questa deve essere comprovata anche per l’autorizzazione come docente della formazione periodica OAut.


Procedura di autorizzazione

L’autorizzazione per i/le responsabili di formazione periodica è concessa nell’ambito del riconoscimento del centro di formazione. Per tutti gli altri docenti e per i formatori e le formatrici che si aggiungono in un secondo momento, la domanda può essere inoltrata dal centro di formazione periodica direttamente via SARI.
Promemoria autorizzazione dei docenti (PDF)
Promemoria guida ecologica (PDF)