Audit di corsi di formazione periodica

Le esperte e gli esperti GQ che visitano i corsi di formazione possono in tal modo verificare se i corsi sono svolti come previsto dai requisiti e dall’autorizzazione. Questi audit avvengono senza precedente preavviso. Sono predisposti dal servizio specializzato GQ. Ogni centro di formazione viene ispezionato periodicamente.

Soggetto degli audit

Nel quadro degli audit vengono in prima linea controllati lo svolgimento e l’osservanza delle condizioni quadro. I controlli riguardano soprattutto i seguenti punti:

  • il luogo e l’infrastruttura corrispondono ai parametri
  • lo svolgimento del corso segue il programma
  • le unità didattiche sono disposte in parti equilibrate tra teoria e pratica.

Oltre a ciò viene anche osservato la metodologia e la didattica e se viene effettuato un controllo dell’apprendimento.

Garanzia della qualità dei centri di formazione periodica

Un presupposto per l’autorizzazione come centro di formazione periodico è tra l’altro che questo collabori con un sistema di garanzia della qualità (SGQ). Si può trattare di una certificazione ufficiale (EduQua, ISO ecc.), o di un proprio sistema di garanzia della qualità riconosciuto (p. es. dal CSS). A partire dal 1 ˚ gennaio 2019, si applicano delle nuove condizioni per i sistemi di garanzia della qualità. D’ora in poi, tutti gli organizzatori di corsi devono comprovare, tramite un organismo di certificazione ufficiale, che nell’impresa si svolgono regolarmente dei controlli di garanzia della qualità (p. es. tramite il servizio specializzato GQ, EduQua ecc.) o tramite una certificazione /ricertificazione (emanata p. es. dal CSS) del proprio sistema di garanzia della qualità. A partire dal 01.01.2022, tutti gli organizzatori di corsi devono essere conformi a questa norma.