Riconoscimento dei centri di formazione periodica

Chi intende offrire corsi nell’ambito della formazione periodica OAut, necessita, secondo l’articolo 21 dell’OAut, di un’autorizzazione come centro di formazione. Le apposite domande possono essere rivolte all’asa. Nel promemoria «domanda di riconoscimento dei centri di formazione periodica», come anche nel foglio di accompagnamento, viene descritto in quale forma la domanda deve essere inoltrata, quali documenti devono essere corredati e come si svolge la procedura.

Domanda di riconoscimento dei centri di formazione periodica (PDF)
Foglio di accompagnamento per la domanda di riconoscimento dei centri di formazione periodica (doc)

Requisiti

I requisiti richiesti ai centri di formazione periodica sono illustrati in dettaglio nella seconda parte delle direttive per la formazione periodica. La dimensione dei centri di formazione non è prescritta. In ogni caso i seguenti criteri devono essere adempiti:

  • amministrazione irreprensibile del centro di formazione periodica;
  • corpo docente competente nelle conoscenze specialistiche e sul piano metodologico;
  • infrastruttura idonea per lo svolgimento di corsi per adulti (anche se i corsi si svolgono presso terzi);
  • programma della formazione periodica con l’intera offerta del centro di formazione;
  • applicazione di un sistema di garanzia della qualità;
  • sottoscrizione della Dichiarazione d’impegno per le organizzazioni di corsi .

Direttive per la formazione periodica
Schema per l’elaborazione di un sistema di garanzia della qualità

Procedura dell’esame della domanda

Dopo la presa in consegna della domanda tramite posta, l’asa invia una conferma di ricezione. Se la domanda è completa e corretta, verrà rilasciata l’attestazione di riconoscimento insieme con la Dichiarazione d’impegno per le organizzazioni di corsi da compilare. Dopo la ricezione dell’accordo SARI compilato e sottoscritto, il centro di formazione periodica otterrà i dati d’accesso per gli utenti richiesti. I seguenti passi (autorizzazione dei docenti e dei corsi) avverranno unicamente via SARI. I costi per l’elaborazione della domanda, che ammontano a 180 franchi, vengono fatturati anche se non è stato possibile rilasciare il riconoscimento.